FormazioneGenitori

banner si scuola 1

Sito ufficiale promotori  ¦  progetto  ¦ partecipa  ¦  donazioni: IBAN CH06 00764 16373375 2001

Su cosa si vota?

Il 12 marzo 2018 il Gran Consiglio ha approvato a larga maggioranza un credito di 6.73 milioni di franchi per il finanziamento della sperimentazione del progetto “La scuola che verrà” per 3 anni in 7 istituti prima di una eventuale generalizzazione. Le scuole toccate sono quelle comunali di Cadenazzo, Coldrerio e Paradiso e le scuole medie di Acquarossa, Biasca, Caslano e Tesserete.

Tutti gli istituti applicheranno lo stesso modello organizzativo di base, ma nelle scuole medie verranno implementate due varianti, una voluta dal DECS e una avanzata dal Parlamento, relative alla composizione dei gruppi per i laboratori (ore con solo metà classe) al terzo e quarto anno per quattro materie.

Contro il decreto legislativo del Granconsiglio sulla scuola che verrà è riuscito un referendum lanciato da UDC e Area Liberale. Il 23 settembre 2018 la popolazione ticinese è dunque chiamata a esprimersi per decidere se approvare in via definitiva il credito per la sperimentazione del progetto di riforma, così come proposto da Governo e Parlamento.

Il 23 settembre 2018 vota SÌ
per dare via libera alla sperimentazione del progetto “La scuola che verrà” per i prossimi 3 anni.