dipendenze

Il Parlamento europeo lotta contro la dipendenza da internet

ECONOMIA, NEUE ZUERCHER ZEITUNG, 01.11.2023, Schöchli Requisiti più severi per le notifiche push e le funzioni di scroll da applicare alle piattaforme online. Le persone con accesso a Internet trascorrono in media 6-7 ore al giorno su Internet in tutto il mondo. Per i giovani tra i 16 e i 24 anni, la cifra è

Il Parlamento europeo lotta contro la dipendenza da internet Leggi tutto »

‘Social e videogame sono una droga per mio figlio’ 

Cantone, LA REGIONE, 27.10.2023, Caratti  «La Regione» si occupa di famiglie ticinesi che si rivolgono allo psicologo per «curare» ragazzi ormai «prigionieri» dei videogame e dei social.  Sempre più famiglie dallo psicologo per aiutare ragazzini ‘prigionieri della rete’. Tra divieti e ansia sociale, le strategie di genitori e terapeuti. E il punto di vista degli adolescenti. 

‘Social e videogame sono una droga per mio figlio’  Leggi tutto »

Giovani con la dipendenza da social: «Il Cantone cosa fa?»

TIO, 22.05.2023, Simona Roberti-Maggiore Lo chiedono in un’interpellanza indirizzata al Consiglio di Stato Tiziano Galeazzi e cofirmatari. BELLINZONA – Una recente indagine di Dipendenze Svizzera ha evidenziato che nel nostro Paese, stando a dati raccolti nel 2022, il 4% dei ragazzi e il 10% delle ragazze tra gli 11 e i 15 anni ha un

Giovani con la dipendenza da social: «Il Cantone cosa fa?» Leggi tutto »

‘Svapa’ a scuola e sta male. Non sarebbe un caso isolato 

Locarnese, LA REGIONE, 13.04.2023, Cellina  Un allievo di Seconda media della sede di Losone si è sentito male dopo avere fumato una sigaretta elettronica – «La Regione» si è occupata del caso, non isolato, che riporta il tema al centro dell’attualità .  «Dai, provala, è buona». Un tiro, due. Un altro ancora. «È vero, spacca».

‘Svapa’ a scuola e sta male. Non sarebbe un caso isolato  Leggi tutto »

I videogiochi come una prigione? «Casi problematici anche in Ticino»

Cantone, CORRIERE DEL TICINO, 29.12.2022, Montanari Il CdT riferisce sulla «class action» intentata contro i produttori del gioco «Fortnite», accusato di dare «dipendenza come la cocaina» – Lo psicoterapeuta Dario Gennari: «C’è chi lascia lo sport o fa fatica ad andare a scuola, ma anche i genitori devono fare la loro parte». I videogiochi tornano

I videogiochi come una prigione? «Casi problematici anche in Ticino» Leggi tutto »

Torna in alto